Angelo Bonazzoli e Willem Peerik - controtenore e cembalo

Museicalmente 2015 - Concerti nei musei

Giovedì 16 Luglio 2015 ore 18:00
Museo di Roma - Palazzo Braschi

Angelo Bonazzoli

Angelo Bonazzoli inizia lo studio del canto all’età di 16 anni con  il M° Gilberto del Chierico. Procede nella sua formazione partecipando a Masterclass di maestri quali William Matteuzzi a Bad Willdbad, Fabio Biondi a Pesaro Conservatorio Rossini, Alberto Zedda.

Il debutto arriva nel 2001 con i Carmina Burana di Karl Orff. Nel luglio 2006 prende parte all’opera Giulio Cesare di Handel con incisione discografica per il  Concerto di Milano. Nell’inverno dello stesso anno sarà alla Sagra Musicale Malatestiana di Rimini. Nel 2007 sarà a Milano a fianco del M° Angelo Manzotti al Gloria di Vivaldi per la Fondazione Ueco. Ha eseguito integralmente in prima assoluta l’opera di Venanzio Rauzzini Piramo e Tisbe al Teatro Filippo Marchetti di Camerino con il M°Lamberto Lugli. Nel 2009 è alla XXXV edizione del Festival della Valle d’Itria in una prima esecuzione in tempi moderni, Orfeo ed Euridice di Gluck – Bach. Dal 2009 al 2010 ha preso parte a diverse prestigiose produzioni: L’Oratorio per il Santo Natale di Leonardo Leo, una selezione dell’Achille in Sciro di Domenico Natale Sarro, e alla prima esecuzione italiana del Te deum di Jommelli. Nel 2010 presso il Festival Musica Amoeni Loci parteciperà alla prima esecuzione dell’opera di Pietro Pace Ilarocosmo. Ha preso parte ad un concerto assieme al Romabarocca Ensemble diretto dal M° Lorenzo Tozzi al Festival di mezzo inverno a Tivoli. Dal 2010 prende parte alle stagioni di concerti promossi dall’associazone Clivis di Roma con la direzione artistica di Elvira Maria Iannuzzi. Ha realizzato la colonna sonora del film Zero Killed regia di Michal Kosakowski con musiche di Paolo Marzocchi. Nell’estate 2012 presso il festival marchigiano di musica antica Musica Amoeni Loci assieme al M° Willem Peerik ha eseguito l’integrale del Libro di Mottetti a voce sola e organo di Bartolomeo Barbarino da Fabriano detto “il Pesarino”. E’ stato insignito del premio La Spiga d’oro, presso il paese in cui vive San Giovanni in Marignano nella categoria arte e cultura. Si è diplomato nel 2006 in canto presso il Conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro. Sempre presso il medesimo si è laureato in  musicologia nel marzo 2012. Nel 2014 Ha terminato la laurea triennale in composizione ad indirizzo musicologico presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro.

Willem Peerik

Willem Peerik, nato nei Paesi Bassi, ha iniziato i suoi studi musicali Conservatorio di Twente con Piere Ruhlmann diplomandosi in seguito al Conservatorio di Utrecht. Nel 1992 si è trasferito in Italia per seguire i corsi di perfezionamento di pianoforte con Michele Marvulli e Giovanni Valentini e sotto la guida dell’ultimo si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. In seguito ha intrapreso lo studio di clavicembalo allo stesso Conservatorio di Pesaro laureandosi nel 2007 brillantemente con il massimo dei voti e la lode. Ha seguito i corsi di perfezionamento con Gustav Leonard, Luigi Ferdinando Tagliavini, Fabio Biondi ed è risultato vincitore in vari concorsi di esecuzione musicali ottenendo molti riconoscimenti.

Insegna pianoforte presso la scuola di musica “iNMusica” a Pesaro, collabora come pianista/ clavicembalista accompagnatore presso il conservatorio “G. Rossini”, è maestro collaboratore all’Accademia Flautistica di Imola “Incontri col Maestro” ed è accompagnatore al pianoforte/ clavicembalo in numerosi corsi di perfezionamento e masterclass tenuti da docenti di chiara fama quali D. Bokdanovitch, M. Chen, P. Carlini, M. Marasco, G. Pretto, R. Leone, P.L. Graf, M. Larieu, G. Zagnoni, A. Persichilli, G. Cambursano,  B. Cavallo. R. de Reede. Dal 2002 è direttore musicale ed artistico del Coro Polifonico “Jubilate” di Candelara (PU) Dal 2004 è direttore artistico del festival di musica antica ‘Musicae Amoeni Loci’ che si svolge annualmente nei luoghi più suggestivi della provincia di Pesaro e Urbino. Nel 2010, in collaborazione con lo storico letterario dot. Guido Arbizzoni dell’Università di Urbino, ha elaborato una nuova edizione critica dell’intermedio musicale  “L’Ilarocosmo, ovvero il mondo lieto” di Pietro Pace e Ignazio Bracci, composto nel 1621 per la corte dei Della Rovere il quale ha diretto nello stesso anno nel Palazzo Ducale di Pesaro durante la prima esecuzione Mondiale. In seguito sì è dedicato alla trascrizione moderna del secondo libro di Mottetti per voce sola e basso continuo di Bartholomeo Barbarino, detto “Il Pesarino” e il Primo Libro di Madrigali di Eliseo Ghibellini da Osimo. Per questo lavoro di ricerca e per la divulgazione del repertorio della musica antica in generale ha fondato nel 2012 il Centro Studi per la Musica Antica a Gradara (PU) dove insegna Clavicembalo e Organo. Nel suo repertorio concertistico risalta l’approccio innovativo della musica antica sempre basato sull’esecuzione filologica: 2003 “The Fairy Queen” di Henry Purcel in forma scenica ridotta; 2004 “Il Combattimento di Tancredi e Clorinda” di Claudio Monteverdi con la danza contemporanea e La Selva Morale e Spirituale dello stesso autore; 2006 “Dido and Aeneas” di Henry Purcell e lo “Stabat Mater” di Pergolesi, e molto altro. Più recenti, nel 2012 “Il Ritratto dell’amore” musica di F.Couperin e M. Marais con l’ensemle “Les Musiciens”, “La Canzone dell’Imperatore” la musica alla corte di Carlo V e Il Primo libro di Madrigali a 5 voci di Eliseo Ghibellini con l’ensemble vocale e strumentale “Le stranie voci”; 2013 “Actus Tragicus” di J.S Bach e “Le sette parole di Cristo in Croce” di H. Schütz”.

PROGRAMMA:

Voci barocche

Claudio Monteverdi
Se i languidi miei sguardi, Lettera amorosa a voce sola in genere rappresentativo

Girolamo Frescobaldi
Toccata Nona (I°Libro 1637)

Bartolomeo Barbarino
Sorge l’aurora (dalle Canzonette a una e due voci – Venezia 1616-)

Henry Purcell
Suite N° 2 in sol minore

Henry Purcell
Music for a While
Nymphs and Shepherds
If music is the food of love

Bernardo Pasquini
Variazioni sopra la aria di Ciaccona

Nicola Antonio Porpora
Cantata Farfaletta semplicetta
Cantata Celinda, Oh Dio, Celinda