Céline Ricci e Romabarocca Ensemble

Museicalmente 2015 - Concerti nei musei

Domenica 18 Ottobre 2015 ore 16:00 e ore 18:00
Museo di Roma - Palazzo Braschi

Céline Ricci 
Soprano

Romabarocca Ensemble
Domenico Agostini – tromba naturale
Matteo Scarpelli – violoncello barocco
Lorenzo Tozzi – clavicembalo e direzione artistica

Céline Ricci

Nata a Firenze da genitori italiani e francesi, Céline Ricci ha studiato a Parigi con Ana Maria Miranda e ha continuato i suoi studi post-laurea presso la prestigiosa Guildhall School of Music and Drama di Londra. Selezionata dal famoso direttore d'orchestra William Christie per la sua prima accademia d'elite, Les Jardin des Voix, questa artista di talento è stata nominata da Opernwelt uno dei lirici più promettenti tra i nuovi talenti nel 2005. Ha già una discografia impressionante che comprende una serie di registrazioni audio e due DVD. Il rilascio dell’opera Artaserse di Terradellas, in cui canta il ruolo di Arbace, ha raccolto grandi consensi da parte della critica. Negli 8 minuti dell’aria dedicati al suo personaggio, Opernwelt ha identificato la sua performance emozionante come un "tour de force" ed è stata descritta come "controllo del respiro impeccabile, la sicurezza totale e il tono rotondo perfetto." La recenzione ha inoltre paragonato le sue capacità di coloratura come "uguali a quelle di Cecilia Bartoli". Il primo CD da solista di Céline Ricci, Cirque, è stato pubblicato dall’etichetta Sono Luminus alla fine del febbraio 2011, una superba collezione di canzoni che celebra quattro rinomati compositori francesi e il loro contributo alle melodie del repertorio dei primi anni del 20° secolo. In primo piano sono raramente sentito opere di Francis Poulenc, Darius Milhaud, e Georges Auric. La musica antica continua ad essere una componente importante delle performance di Céline Ricci. Opere recenti includono Angelica a Handel Orlando (Sacramento Opera), Clizia a Handel Teseo (Göttingen-Handel Festival), di Handel Athalia (Philharmonia Baroque Orchestra), Dido and Aeneas di Purcell e molti altri. Alcuni nomi illustri che hanno collaborato con lei includono: Nicolas McGegan, Hugo Reyne, Friedmann Livello, P. Cohen-Akenine, Enrique Mazzola, Jean-Christophe Spinosi, Martin Haselböck, Martin Gester, Timm Rolek e altri. Ha lavorato con il coreografo Sasha Waltz e regista Deborah Warner su una serie di progetti. Il suo tour l'ha portata a Berlino, Londra, Bruxelles, Israele, e Barcellona, Parigi, Vienna, Amsterdam, Mosca e San Pietroburgo.

Romabarocca Ensemble

Il Romabarocca Ensemble fondato nel 1994 da Lorenzo Tozzi insieme ad altri specialisti  della musica antica per la riscoperta del vasto repertorio musicale italiano centro-meridionale e soprattutto romano del Sei-Settecento in esecuzione filologica. Ha nel suo vasto repertorio, con strumenti originali o copie, musiche inedite e rare, strumentali e vocali, sacre e profane, del barocco italiano, oratori, cantate, melodrammi ed intermezzi comici anche in forma scenica. Ha tenuto ormai concerti in tutta Italia, anche per istituzioni storiche tra le quali la Settimana musicale senese della prestigiosa Accademia musicale chigiana (nel 1997 l’Eumelio di Agazzari registrato da Raitre). Nel febbraio 2000 per i Concerti del Giubileo esegue nella patriarcale basilica di San Paolo dinanzi a oltre duemila persone La Rappresentazione di Anima e di Corpo (Roma 1600) di Emilio de’ Cavalieri con Cecilia Gasdia e Furio Zanasi nel quarto centenario dell’opera. 

A Roma è presente ripetutamente per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone, per la Grande musica in chiesa e la rassegna Concerti e Palazzi. Importanti anche le presenze del Romabarocca all’ estero: Primo Premio a PyongYang al XVII Festival Internazionale dell’arte e dell’ amicizia, e suona anche per la Filarmonica di Minsk (Bielorussia). Nel 2004 ha compiuto una tournée in estremo Oriente (Cina, Mongolia, Corea). Nel 2005 il gruppo si esibisce al Conservatorio di Musica di Astrakhan (Russia) e nel 2008 è presente a Lusaka e Livingstone (Zambia) ed a Damasco (Siria). Nel 2013 riporta alla luce in prima esecuzione moderna per l’Accademia di S. Luca La Sfera armoniosa di Paolo Quagliati, madrigali, arie e villanelle composte per il matrimonio (Roma 1622) di Niccolò Ludovisi, nipote di Papa Gregorio XV, e Isabella Gesualdo, nipote ed ultima erede di Carlo Gesualdo, principe di Venosa e madrigalista. Il RBE  è stato ospite per Videosapere della rubrica Maestrissimo su Raiuno e più volte di rubriche musicali radiofoniche (ad esempio la rubrica I grandi interpreti) e alla Radio Vaticana.  E’ stato invitato a suonare anche in Campidoglio in occasione di una sfilata dello stilista Gai Mattiolo. Incide per la Bongiovanni e la Tactus. 

PROGRAMMA:

Suoni la tromba!
Jean Joseph Mouret (1682-1738)
Premiere suite de fanfares per tromba e basso continuo (da Suites des Symphonies)
Allegro – Gracieusement – Allegro - Guay
 
Antonio Vivaldi (Venezia 1678-Vienna 1741)
Cantata “Amor, hai vinto”  RV 651 per soprano e basso continuo
Recitativo-Aria-Recitativo-Aria
 
Alessandro Scarlatti (Palermo 1660- Napoli 1725)
da Sette Arie per tromba, soprano e b.c.:
Aria in forma di minuetto alla francese:
“Mio tesoro, per te moro” per tromba, soprano e b.c.
“Rompe, sprezza”    per tromba, soprano e b.c.    
 
Giuseppe Tartini (Pirano d’Istria 1692 – Padova 1770)
Tema con Variazioni per violoncello e basso continuo
su una Gavotta di Corelli (dall’Arte dell’Arco)
 
Alessandro Melani  (Pistoia 1639 –  Roma 1703)
                   Cantata a voce sola con una tromba “All’armi, pensier”